La Sinistra Indipendente NON E’ UN PARTITO, ma non è contro i partiti. E’ un movimento di donne e uomini liberi che si uniscono per mettersi al servizio della propria città.

Dal 1967 a livello nazionale e dal 1977 a Piossasco, la Sinistra Indipendente ha dimostrato che è possibile collaborare insieme, SENZA TESSERE e SENZA DISCIPLINE DI PARTITO.

Abbiamo dimostrato come è possibile essere indipendenti, eppure trovare sempre un accordo, perché non ci hanno guidato né gli interessi personali né le logiche delle correnti.

L’INDIPENDENZA è un valore perché permette di servire i veri interessi della propria città, senza ordini provenienti dall’alto, da Torino o da Roma, che potrebbero essere in contrasto con gli interessi reali della comunità locale.

La Sinistra Indipendente non è un partito, ma ama la “BUONA POLITICA” , quella che si fa carico della “POLIS”, della propria città, della sua amministrazione; quella che affronta i problemi della comunità locale, individuando insieme i fini ed i giusti mezzi per raggiungerli.

Don Lorenzo Milani scriveva: “Ho imparato che il problema degli altri è eguale al mio. Sortirne tutti insieme è la politica. Sortirne da soli è l’avarizia”. (Lettera ad una professoressa).

Adriano Ossicini, (uno dei fondatori della Sinistra Indipendente, più volte vice Presidente del Senato, Ministro e Presidente della Commissione Bioetica) ci ha insegnato che “la politica è l’arte del possibile, ma è anche l’arte di rendere possibile l’utopia, cioè quanto non era ancora possibile”.

Riscopriamo la bellezza del progettare insieme. E’ bello poter dire: “Anch’io ho contribuito a questo progetto! Anch’io ho contribuito a migliorare la mia città!”

Accendiamo il nostro entusiasmo senza scivolare nella demagogia e nell’illusione reciproca. Infatti tutti desideriamo condividere un sentimento che scaldi il cuore. Vorremmo rendere appassionante anche il possibile!

In questa situazione di crisi bisogna ritornare a FARE COMUNITA’, a FARE GRUPPO, ad affrontare e risolvere INSIEME i problemi comuni.

E’ il momento della solidarietà, cominciando a riscoprire un legame positivo e fiducioso con gli altri.

Anche nell’impegno politico bisogna ritornare ad incontrarsi con fiducia e amicizia.

Piossasco merita il nostro amore più grande ed il nostro comune impegno!

Esprimiamo il nostro orgoglio nei confronti della nostra città!

Non chiederti che cosa il tuo Paese possa fare per te, ma che cosa tu puoi fare per il tuo Paese”

(J.F. Kennedy)

Chiudi il menu